Arrivano i malanni di stagione

4 ottobre 2011 | commenti: 0

Arrivano i malanni di stagione | http://cadigroup.eu

È iniziato il cambiamento di stagione che interesserà il nostro organismo particolarmente a livello immunitario e respiratorio. Infatti il nostro organismo dovrà combattere l’insorgenza di forme influenzali a carattere virale e di disturbi a carico dell’apparato respiratorio (raffreddore, tosse, bronchite…).

È clinicamente accertato, anche se può sembrare curioso, che per attuare le migliori difese immunitarie il nostro organismo debba avere un intestino in ottime condizioni. Ciò è consentito se riportiamo in equilibrio la “flora intestinale”. Solo così il nostro organismo potrà:

  1. Stimolare il proprio sistema immunitario per contrastare l’azione dei vari virus che sono la prevalente causa dell’insorgenza di varie forme influenzali
  2. Aumentare le difese dell’organismo contro le affezioni respiratorie
  3. Svolgere al meglio le varie funzioni digestive così da evitare episodi di dissenteria o stipsi
  4. Diminuire l’entità di effetti indesiderati dovuti a trattamenti farmacologici di patologie quali IBS, IBD, Cistiti recidivanti, Helycobacter Pilori (che si acutizzano proprio in questi periodi)

Sappiamo che l’intestino è costituito da due parti: l’intestino tenue e l’intestino crasso ambedue ricchi di flora batterica. Tale flora è costituita da oltre 400 tipi di batteri, fra salutari e patogeni. Se c’è equilibrio tra queste due specie, l’intestino funziona bene.

Cosa occorre fare per dare all’intestino la migliore flora batterica e mantenerla in equilibrio?

È necessario introdurre dei microrganismi salutari che riportino la giusta proporzione e il corretto bilanciamento dei batteri. Questi batteri salutari sono chiamati PROBIOTICI, ognuno con specifiche e, pertanto, con efficacia diverse nei vari campi di applicazione come dimostrato da varie sperimentazioni cliniche. Quindi un uso razionale di questi probiotici consentirà di riattivare un ottimo funzionamento del nostro intestino almeno a livello del tenue.
Infatti i probiotici svolgono essenzialmente la loro azione sul tenue mentre sul crasso agiscono bene i PREBIOTICI che sono sostanze di origine naturale. Vengono estratti, ma solo in piccole quantità, da prodotti vegetali e arrivano inalterati al colon dove fermentano e producono una quantità enorme di batteri salutari ed altri prodotti che migliorano le funzioni di questo tratto dell’intestino.

Quindi è logico pensare che per ottenere un’azione ottimale ed efficace e la migliore funzionalità su tutto l’intestino è bene assumere probiotici e prebiotici insieme.

Esistono infatti in commercio queste associazioni di probiotici e prebiotici, i cosiddetti SIMBIOTICI.

L’uso di un simbiotico può allora assolvere nel modo migliore alle quattro funzioni descritte all’inizio, in particolare a quelle relative alla prevenzione delle forme influenzali e delle affezioni respiratorie stagionali tramite l’aumento delle difese dell’organismo esercitato dai probiotici e prebiotici sulla flora di tutto l’intestino.

Tra i simbiotici ricordiamo particolarmente il nostro PROBINUL poiché è costituito da più probiotici in quantità adeguate onde ampliare e potenziare il campo di attività nel tenue, e da più prebiotici sempre in quantità adeguata, onde svolgere una efficace attività per ottimizzare la flora anche nel crasso e dare così la miglior prevenzione contro gli incombenti disturbi stagionali.

Condividi questa pagina con i tuoi amici e colleghi:
Facebook Twitter Linkedin Tumblr Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *