Bifin

Commenti: 8

Bifin integratore inulina gr | cadigroup.eu

Integratore alimentare a base di Inulina GR

Formato:
20 buste da 6 gr.

Modula il microbiota colico favorendo la proliferazione dei batteri salutari e contrastando quella dei batteri patogeni.
A dosi adeguate migliora la funzionalità intestinale aumentando il n° di defecazioni.

INDICAZIONI

Nelle Malattie Infiammatorie Intestinali, alterazioni dell’alvo, sindrome del colon irritabile, diverticolosi, proctite, emorroidi, disbiosi intestinali, disturbi del metabolismo glicolipidico.
Per mantenere una corretta funzione intestinale.

CARATTERISTICHE

Integratore prebiotico a base di Inulina GR Orafti Beneo

  • Non viene assimilato: gli enzimi digestivi non lo attaccano, perciò non viene digerito e raggiunge inalterato il colon, dove svolge tutte le sue azioni benefiche.
  • Ha azione prebiotica: rimodula l’ecosistema intestinale, favorendo la proliferazione di batteri salutari (in particolar modo Bifidobatteri, Faecalibacterium Prausnitzii, Akkermansia Muciniphila…) con tutti i vantaggi relativi al benessere dell’intestino e dell’organismo.
  • Funzione osmotica: fa in modo che nell’intestino sia presente la giusta quantità d’acqua necessaria a garantire un transito naturale: la richiama quando serve, combattendo la stipsi, o ne favorisce il riassorbimento, quando il transito è troppo veloce (diarrea).
  • Regola il transito intestinale: agisce in modo fisiologico (aumentando la massa batterica, variando il pH e controllando l’equilibrio osmotico), senza irritare l’intestino.
  • Può essere usato da persone con alterato metabolismo degli zuccheri e dei grassi e dai diabetici, in quanto non induce innalzamento glicemico.
  • Favorisce l’assorbimento di nutrienti come calcio, magnesio, zinco, ferro e manganese e non ha effetti sull’assorbimento dei farmaci.
  • Ai dosaggi previsti non causa gonfiore

Bifin:

  • è costituito SOLO da Inulina GR;
  • è altamente idrosolubile e non gelifica;
  • è solubile sia a freddo che a caldo;
  • non contiene alcun tipo di dolcificante;
  • è privo di glutine e di lattosio.

POSOLOGIA E MODALITÀ D’USO

Sciogliere in qualsiasi bevanda calda o fredda, non alcolica e non gasata.
Assumere una o due buste al giorno o secondo parere medico.
Sopporta perfettamente la cottura.
A dosi adeguate, può essere assunto anche dai bambini, dalle donne in stato di gravidanza e dalle persone con disturbi intestinali (diverticolosi, malattie infiammatorie intestinali, disbiosi intestinale, ecc.).

AVVERTENZE

Inizialmente Bifin potrebbe procurare un leggero gonfiore addominale. Tale sintomo è transitorio ed è riconducibile proprio ai cambiamenti nella microflora intestinale. E’ pertanto da considerare un segnale dell’effettiva azione del prodotto sul benessere intestinale.

Si consiglia di assumere mezza bustina di Bifin per i primi 5 giorni e di aumentare poi progressivamente il dosaggio al fine di trovare il dosaggio più adatto alle esigenze cliniche soggettive e di minimizzare la sensazione di gonfiore.

8 commenti

  • Marcello scrive:

    Buongiorno,
    ho letto che l’inulina potrebbe aumentare l’assorbimento di alcuni minerali, tra cui il ferro.
    Visto che ogni anno faccio alcuni mesi di integrazione di questo minerale, al fine di non andare nei livelli di carenza, vorrei sapere se l’utilizzo di Bifin potrebbe rivelarsi utile proprio nel momento in cui assumo l’integratore a base di ferro, per aumentarne la biodisponibilità, oppure se è preferibile assumere ferro e inulina in due diversi momenti della giornata.
    Aggiungo che associo già al ferro vit. b e c, ma mi capita talvolta di avere episodi di feci liquide, che secondo il mio medico sono del tutto normali quando si assumono integratori di ferro. grazie

    • admin scrive:

      @ Marcello:

      In effetti l’inulina ha dimostrato di facilitare l’assorbimento di alcuni minerali, tra cui soprattutto il calcio e il magnesio. Anche l’assorbimento del ferro può essere influenzato positivamente dall’assunzione di inulina in quanto questo tipo di fibra solubile agisce direttamente modulando la flora batterica intestinale e stimolando la crescita di batteri che possono favorire l’assorbimento del ferro. In ogni caso, comunque, a seguito dell’azione dell’inulina vengono anche prodotte alcune sostanze molto importanti per la loro azione antinfiammatoria e trofica sull’intestino, che permettono di ridurre gli effetti collaterali tipici delle terapie di integrazione con il ferro (stipsi o diarrea). Suggeriamo di assumere mezza bustina di Bifin per 7 giorni e poi passare ad un abustina al giorno, per tutto il periodo di integrazione di ferro. Potrà fcailmente sciogliere Bifin in qualsiasi tipo di bevanda calda o fredda ed assumerlo quando preferisce.

      Cordiali Saluti

  • Virginia scrive:

    Salve e da due mesi che lo prendo ma ho visto che ho preso un po di più i chili…ma fa ingrassare?

    • admin scrive:

      @ Virginia:

      Bifin contiene esclusivamente inulina, una fibra solubile non digeribile che arriva inalterata al colon dove funziona da nutrimento per i batteri salutari dell’intestino. Bifin non solo non fa ingrassare in quanto apporta minimi apporti calorici (12 kcal per busta), ma interviene in modo positivo sull’equilibrio del peso e sulla sensazione di sazietà. Il suo aumento di peso, quindi, è probabilmente da ricercare in altre cause come una variazione di alimentazione o semplicemente una maggiore ritenzione idrica.

      Cordiali Saluti

  • Marta serafini scrive:

    Però bifin dice che si occupa di curare anche il colon irritabile Mia nonna sta offrendo di dolore anale con feci non formate in pochi ma non dure con dolore ai fianchi però I gas intestinali li fa normale noi cerchiamo un integratore che si occupa di curare il colon irritabile con alterazioni dell’alvo ma che non curi i gas intestinali nel gonfiore ne conosci qualcuno?

    • admin scrive:

      @ Marta serafini:

      Mintoil, costituito da olio essenziale di menta piperita esplica una buona azione contro i dolori addominali, alterata defecazione e gonfiore intestinale. Un trattamento con 2 capsule un’ora prima dei pasti principali per 1 mese almeno dovrebbe sanarLe i disturbi.

      Cordiali Saluti

  • Marta serafini scrive:

    Bifin si occupa anche di curare il colon irritabile quali sono i suoi effetti indesiderati?

    • admin scrive:

      @ Marta serafini:

      Sebbene Bifin stimoli la proliferazione dei batteri salutari nel colon, l’alto dosaggio di inulina potrebbe dare una iniziale sensazione di gonfiore che, nonostante sia transitoria, non è auspicabile in persone che soffrono di colon irritabile. Per questo tipo di patologia è sicuramente più consigliabile utilizzare Probinul 5 buste il quale, grazie alla miscela equilibrata di probiotici microincapsulati e alla presenza di tre fibre prebiotiche al dosaggio più adeguato, è in grado di ristabilire l’equilibrio della flora batterica in tutto l’intestino (sia tenue che colon), apportando così un effetto benefico fisiologico e duraturo su tutti i sintomi del colon irritabil, senza “effetti collaterali”.
      Per ottenere i risultati migliori suggeriamo di effettuare un trattamento di almeno 4 settimane con una bustina di Probinul 5 al giorno, sciolta in poca acqua, da assumere preferibilmente la mattina prima di colazione.

      Cordiali Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *