Cadicioc

Commenti: 14

Utile come snack nel controllo del peso associato alle diete ipocaloriche e nella stipsi, soprattutto nel bambino, nella donna in gravidanza e nell’anziano. Su consiglio medico può essere utilizzato anche dai diabetici.

L’unico prodotto che associa la fibra di glucomannano ad alta viscosità (tipo E 425) ai benefici del cioccolato fondente.

Tavolette da 100 g e 20 g, a base di cioccolato fondente (o al latte) con glucomannano

Utile per fornire un alto apporto di fibra sia solubile (glucomannano tipo E425) che insolubile (cacao) in modo piacevole ed esclusivo; efficace nella stipsi, nelle diete ipocaloriche (controllate) e nei dismetabolismi.
Ideale per bambini, anziani, donne in gravidanza, e diabetici.

Azioni del glucomannano

Il glucomannano (tipo E 425) purissimo al 99% è particolarmente utile nella riduzione e nel controllo del peso corporeo e del colesterolo nel sangue.
Utile per ridurre il picco iperglicemico post prandiale. Grazie alla presenza del glucomannano, l’assorbimento del saccarosio, contenuto nel Cadicioc, viene rallentato evitando il picco iperglicemico.
Utile anche nella stipsi per la sua azione di massa.

Azioni della cioccolata

Rende più gustosa la somministrazione del glucomannano nella stipsi e nelle diete ipocaloriche e nei dismetabolismi.
È inoltre da tener presente che Cadicioc fondente fornisce un’azione antiossidante e ipocolesterolemizzante.
Il buon apporto di magnesio consente una buona azione contro i crampi e la fatica muscolare.

Posologia e modo d’uso

2-3 cubetti come snack o spezzafame, accompagnati da un bicchiere d’acqua o altra bevanda, da assumere a stomaco vuoto o secondo parere medico.

Valori nutrizionali

CADICIOC AL LATTE per 100 gr per cubetto 4,16 gr
Carboidrati 50,6 g 2,11 g
di cui zuccheri 50,6 g 2,11 g
Grassi 28,8 g 1,20 g
di cui saturi 17,2 g 0,71 g
Proteine 7,5 g 0,31 g
Fibra alimentare 11,7 g 0,49 g
Sodio 105,0 mg 4,37 mg
Valore energetico in Kcal 492,0 Kcal 20,42 Kcal
Valore energetico in Kj 2058,0 Kj 85,75 Kj
CADICIOC FONDENTE per 100 gr per cubetto 4,16 gr
Carboidrati 48,0 g 2,00 g
di cui zuccheri 48,0 g 2,00 g
Grassi 29,7 g 1,23 g
di cui saturi 18,4 g 0,76 g
Proteine 6,5 g 0,27 g
Fibra alimentare 14,4 g 0,60 g
Sodio 13,0 mg 0,54 mg
Valore energetico in Kcal 485,0 Kcal 20,17 Kcal
Valore energetico in Kj 2031,0 Kj 84,62 Kj

Bibliografia

  • Effect of dietary supplementation with glucomannan on plasma total cholesterol and low density lipoprotein cholesterol in hypercolesterolemic children, F. Martino et al, Nutr. Metab. And Cardiovascular Diseases, vol 15, p. 174-180 (2005)
  • Glucomannan minimize the postprandial insulin surge: a potential adjuvant for hepatothermic therapy, Mc Carty M.F. et al, Med. Hypotheses giugno  2002; 58 (6): 487-90
  • “Glycemic index and chocolate (Cadicioc) in patinets with Insulin-Dependent Diabetes Mellitus”, G. Ronzani, G. Schiavo. XIX Congresso Nazionale ADI – Napoli 10-13 novembre 2010
  • Effect of Cocoa and Chocolate on Platelet Function, Nutrition Reviews, vol. 64, n. 3
  • Effect of Cocoa and Chocolate on Vasodilatation, Nutrition Reviews, vol. 64, n. 3
  • Cocoa Intake, Blood Pressure, and Cardiovascular Morality, B. Buijsse et al, Archives of Internal Medicine, vol. 166 n. 4, 27 febbraio 2006
  • Effects of low abitual cocoa intake on blood pressure and bioactive nitric oxide, D. Taubert et al. – The Zutphen Elderly study, Jama 2007 vol. 298 n. 1:46-60
  • Short-term administration of dark chocolate is followed by a significant increase in insulin sensitivity and a decrease in blood pressure in healthy persons, D. Grassi et al. American J. of Clinical Nutr., vol. 81, n. 3, 611-614, marzo 2005
  • Acute dark chocolate and cocoa ingestion and endothelial function: a randomized controlled crossover trial, Faridi Z. et al, Am. J. Nutr. luglio 2008; 88 (1): 58-63
  • Plasma antioxidants from chocolate, M. Serafini, Nature vol. 424/28 agosto 2003
  • Chocolate and prevention of cardiovascular desease: A systematic Review, E.L. Ding, Nutrition and metabolism 3-01-2006
  • Small differences in the effects of stearic acid, oleic acid and linoleic acid on the serum lipoprotein profie of humans, Thijssen M.A. et al, Am. J. Clin. Nutr. 2005; 82: 510-6

14 commenti

  • Alessandra scrive:

    Che percentuale di cacao c’è nel Cadicioc fondente?
    Non riesco a trovare la lista degli ingredienti del prodotto, è pubblicata? Vedo solo la tabella nutrizionale

  • gina brandini scrive:

    salve vorrei perdere almeno 8kl ho fatto tantissime diete ma e tutte le volte sono aumentata almeno di 4kl la nutrizionista mi diceva che io mangiavo poco rispetto a quello che lei diceva sul mio metabolismo basale vorrei sapere se posso prendere cadiocioc se può far bene grazie

    • admin scrive:

      Salve,
      può prendere 2-3 cubetti di Cadicioc come spezza fame a metà della mattinata (attorno alle 11.00) e a metà del pomeriggio (circa alle 17.00) con un bicchiere d’acqua.
      Potrà così prolungare il senso di sazietà indotto dai pasti.
      Per diminuire maggiormente invece il peso corporeo è meglio usare l’Ecamannan: 3 capsule con un bicchiere d’acqua subito prima dei 2 pasti principali per almeno 60 giorni.
      Se vorrà diminuire ulteriormente il suo peso potrà continuare il trattamento fino ad ottenere il peso desiderato. Ovviamente tale trattamento va unito ad una dieta ipocalorica ed una maggiore attività fisica.

      Cordiali Saluti

  • isabella scrive:

    Buonasera, volevo un consiglio sul prodotto da utilizzare nel mio caso.
    Ho un leggero sovrappeso (4/5kg) che vorrei smaltire in tempi ragionevoli mantenendo però poi il peso raggiunto; poichè ho anche valori superiori alla norma di colesterolo sia totale che Hdl,oltre a leggera ipertensione per controllare la quale assumo 150mg/die di Aprovel, il mio ginecologo mi ha consigliato di assumere 2 cps/die ai pasti di MIRACOL e 2 cioccolatini CADICIOC nei momenti di “fame fuori pasto”.
    Tuttavia, leggendo le caratteristiche anche degli altri vostri prodotti mi sembra che nel mio caso ECCARVIT sia più indicato visto che non agisce sui trigliceridi – che sono assolutamente normali – eventualmente associato ad ECAMANNAN.
    Grazie per l’attenzione.
    Cordialmente

    • admin scrive:

      Gentile Isabella,
      l’assunzione di Ecamannan subito prima dei pasti principali può darLe la diminuzione del peso corporeo e della ipercolesterolemia. Infatti l’Ecamannan è stato riconosciuto anche dall’EFSA (European Food Safety Autority) come prodotto adatto a ridurre il peso corporeo ed a ridurre e mantenere buoni i livelli di colesterolo (penso che oltre al colesterolo abbia valori superiori alla norma anche per le LDL e non le HDL).
      La posologia è di 3 capsule con un bicchiere di acqua prima dei 2 pasti principali per almeno 2 mesi per evitare di riacquistare il peso perduto. Nei momenti di “fame fuori pasto” può assumere 2 cioccolatini di Cadicioc, meglio se fondente. Può prendere l’Aprovel la mattina lontano dai pasti. Pensiamo che tale schema terapeutico possa consentirLe di ottenere i risultati desiderati.

      Cordiali Saluti

  • simona scrive:

    Me lo a dato la mia nutrizionista anche se e’un po difficile trovarlo devo prenderne uno la sera o due I’ll pomeriggio speriamo bene

    • admin scrive:

      Penso che la Sua nutrizionista Le abbia consigliato Cadicioc come spezza fame o snack. L’importante è bere un bicchiere d’acqua dopo l’assunzione di Cadicioc

  • fabio scrive:

    Cadicioc dopo una dieta ipocalorica (perdita di kg.9) ed iposodica mi è stato consigliato dal dietologo per un mantenimento costante del peso ovviamente associato,nel mio caso,ad un’attivita’ di potenziamento muscolare non aerobica per migliorare l’aspetto estetico.E’ utile per evitare il consumo dei “fuoripasto dolci” perche’ induce sazieta’,specie da dolciumi, anche solo con un cioccolatino.Allo scopo pero’ consiglio prima il parere dello specialista in materia.

  • Marina scrive:

    Ho usato Cadicioc nell’ambito di una dieta ipocalorica nel corso della quale ho perso 7 chili. E’ veramente buono e non so dire se abbia aiutato il raggiungimento dell’obiettivo, ma sicuramente non lo ha impedito

    • admin scrive:

      Possiamo confermare che il CadiCioc ha senz’altro dato un contributo al raggiungimento del suo obiettivo.
      Infatti, grazie al glucomannano, le ha consentito di assumere un prodotto con diminuita densità calorica influendo positivamente sui meccanismi legati all’insulina.
      Ma soprattutto, tramite la fermentazione colica del glucomannano, ha migliorato il metabolismo dei nutrienti riattivando la secrezione degli ormoni della sazietà.
      Inoltre, aumentando la massa dei nutrienti mediante il gel formato dal glucomannano stesso, anticipava, ad ogni pasto, il senso di sazietà.

      Cordiali Saluti

      • fabio scrive:

        concordo in tutto anche se sarebbe opportuno specificare che Cadicioc deve essere assunto solo dopo consiglio del dietologo e non nelle diete “fai da te'” perche’ ogni caso è un caso a se’ stante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *