Cadired 5

Commenti: 34
Cadired5 Monocolina k del riso rosso | cadigroup.eu

Integratore alimentare a base di Riso Rosso (5% di Monacolina K), Biancospino, Carnitina, Astaxantina, Niacina e Cromo.

La forza e la sicurezza della terapia non farmacologica per il mantenimento dei livelli normali di colesterolo nel sangue.

Acquista online

Cadired 5

Confezione: 40 Compresse da 600 mg

Riso rosso al 5% in Monacolina K

Il Riso Rosso fermentato è una sostanza naturale che viene utilizzata da millenni in Cina per raggiungere i valori desiderabili di colesterolo. La Monacolina K contenuta nel Riso Rosso è strutturalmente simile alle statine e va ad inibire la sintesi epatica del colesterolo.

10 mg al giorno di Monacolina K permettono di ottenere i migliori risultati in termini sia di abbassamento che di mantenimento degli ottimali valori di colesterolo ematico.

Ai dosaggi indicati il riso rosso risulta essere un trattamento non solo efficace, ma anche privo di effetti collaterali severi caratteristici del trattamento con le statine di sintesi.

Il riso rosso di Cadired 5 è sottoposto a rigidi controlli di qualità e garantisce un quantitativo in Citrinina (micotossina) inferiore ai livelli rilevabili (< 0,50 ppm).

L Carnitina

  • Influisce positivamente sul metabolismo dei grassi, permettendone un miglior utilizzo e agendo in sinergia con il riso rosso.
  • previene la progressione delle lesioni aterosclerotiche e diminuisce la miotossicità legata all’uso delle statine.
  • È particolarmente utile nei pazienti diabetici tipo 2, in quanto diminuisce la resistenza all’insulina, regolando l’omeostasi del glucosio.

Il Biancospino (Crataegus Oxyacantha) (TCR)

L’estratto di Biancospino migliora la funzionalità e la contrattilità del muscolo cardiaco. La sua azione, inoltre, aumenta il flusso di sangue alle coronarie migliorando così l’apporto di ossigeno e la sua utilizzazione da parte del cuore.

Sembra che il TCR regoli anche i recettori delle LDL nel fegato: aumentando l’afflusso di LDL dal sangue al fegato, aumenta la degradazione del colesterolo e diminuisce la biosintesi.

Il Biancospino svolge anche una moderata azione antipertensiva (che non si riscontra in pazienti normotesi), dovuta anche ad una lieve azione diuretica.

Niacina – Cromo Picolinato

La Niacina è ad oggi forse l’unica sostanza in grado di innalzare i valori ematici di HDL (“colesterolo buono”). Normalmente tali effetti si ottengono con dosaggi elevati, ai quali sono associati effetti collaterali importanti come rush cutaneo. L’associazione con il Cromo trivalente, invece, permette alla Niacina di agire a dosaggi molto bassi consentendo trattamenti anche lunghi senza effetti indesiderati.

Il cromo trivalente, inoltre, porta ad un’aumentata azione dell’insulina e diminuisce così i fattori di rischio per la dislipidemia e per la CVD (malattia cardiovascolare).

Astaxantina

È un antiossidante naturale 10 volte più potente del Betacarotene e 100 volte più della Vitamina E. Neutralizzando i radicali liberi l’astaxantina inibisce uno dei processi di innesco della formazione della placca aterosclerotica.

INDICAZIONI

Per la diminuzione del colesterolo totale e LDL e il mantenimento dei valori raggiunti.
Può inoltre aumentare i livelli di Colesterolo HDL e ridurre i trigliceridi.

[cml_media_alt id='2376']Tabella benefici Cadired 5[/cml_media_alt]

POSOLOGIA

Assumere 1-2 compresse al giorno, di cui una preferibilmente la sera.
Non usare in caso di terapia con altri farmaci ipolipidemizzanti, in gravidanza o durante l’allattamento.

34 commenti

  • Anna Frati scrive:

    Salve, mia madre, che ha 49 anni e che è affetta da aterosclerosi polidistrettuale da iperlipoproteinemia a con intolleranza alle statine, ha incominciato ad assumere Cadired 5 circa 2 mesi fa. Il primo mese ha assunto mezza compressa al giorno, notando già una modesta diminuzione del colesterolo LDL e non avendo nessun effetto collaterale. Il secondo mese, su consiglio medico, ha aumentato la dose ad 1 compressa al giorno, ma ieri dalle analisi ematiche di routine, è emerso che i suoi trigliceridi hanno un valore di 18 (valori idonei da 30 a 150) quindi sta soffrendo di ipotrigliceridemia, ma soprattutto ha avuto un lieve incremento delle Transaminasi ALT con valore di 41 (valore idoneo inferiore a 31). Contestualmente assume da anni Cardioaspirin 1 compressa al giorno 100mg e 1 opercolo al dì di Omega 3. Pertanto vorremmo sapere se Cadired 5 può avere un effetto intossicante sul fegato, poiché non ha mai avuto problemi epatici e non ha mai avuto incrementi delle ALT, ma ha familiarità da parte paterna per epatocarcinoma non alcolico. Vorremmo inoltre sapere se ci consigliate di diminuire nuovamente la dose o di sospendere momentaneamente il farmaco. Distinti saluti

    • admin scrive:

      @ Anna Frati:

      È possibile che il lieve incremento dei valori di transaminasi ALT che ci riferisce sia dovuto ad un importante abbassamento dei valori di trigliceridi. Le suggeriamo quindi, in accordo con il suo medico curante, di ridurre il dosaggio degli omega 3, che intervengono principalmente sull’abbassamento del valore di trigliceridi, e successivamente, se ce ne fosse bisogno, di tornare al dosaggio iniziale di mezza compressa di Cadired 5.

      Cordiali Saluti

  • Sheila scrive:

    Buongiorno vorrei sapere se cadired 5 da effetti collaterali sui muscoli simili all` esterol 10 che devo smettere per questo motivo.
    Grazie

    • admin scrive:

      @ Sheila:

      Quali sono i suoi valori ematici di colesterolo? Il principio attivo di Cadired 5 è lo stesso contenuto in Esterol 10, ossia la Monacolina K da riso rosso fermentato. Questo attivo naturale, simile alle statine di sintesi, più difficilmente fa insorgere problemi a livello muscolare. In ogni caso, ogni compressa di Cadired 5 contiene 5 mg di manacolina K, un dosaggio dimezzato rispetto a quello di Esterol 10 (10 mg). Potrebbe quindi assumere una sola compressa di Cadired 5 per almeno tre mesi e valutare così sia la tollerabilità che l’efficacia del prodotto nel ridurre i suoi valori di colesterolo. Se dovesse continuare a riscontrare problemi o non fosse soddisfatta dei risultati ottenuti, non esiti a ricontattarci per valutare opzioni alternative.

      Cordiali Saluti

  • Alessandro scrive:

    Vorrei sapere quanti mg di monacolina K sono presenti in ogni compressa di Cadired 5.

    • admin scrive:

      @ Alessandro:

      In ogni singola compressa di Cadired 5 sono presenti 5 mg di monacolina k.

      Cordiali Saluti

  • emanuela scrive:

    buongiorno, mio marito ha il colesterolo totale a 310, valore alto, i trigliceridi sono nella norma, stava prendendo le statine ma gli hanno fatto tanto male e le ha dovute sospendere, cosa mi consigliate? può prendere CADIRED 5? e come le deve assumere? vi ringrazio molto.
    emanuela

    • admin scrive:

      @ emanuela:

      I valori di colesterolo di suo marito sono davvero elevati. In questo caso consigliamo di utilizzare Cadired 5 al dosaggio di due compresse al giorno, da assumere preferibilmente insieme, la sera dopo cena. Per limitare l’assorbimento di grassi provenienti dal pasto e contribuire a ridurre i valori di colesterolo mediante due meccanismi naturali diversi tra loro, suggeriamo di associare anche 2 capsule di Ecamannan da assumere durante il pranzo con abbondante acqua. Dopo tre mesi di trattamento è consigliabile ripetere le analisi per valutare l’andamento dei valori ematici e, nel caso, aggiustare i dosaggi.
      Restiamo a disposizione per ulteriori informazioni e chiarimenti.

      Cordiali Saluti

  • Nevio scrive:

    Vorrei gentilmente sapere se, in aggiunta alle statine che sto già assumendo ( simestat da 10 mg, per ipercolesterolemia di tipo familiare) posso anche assumere Cadired 5. Questo in quanto dovrei ridurre il colesterolo dagli attuali 220 mg almeno a 200( attualmente i trigliceridi si aggirano attorno ai 200) e mi farebbe comodo evitare l’aumento di dosaggio di statine a a causa dei noti effetti collaterali. Faccio presente che sono un soggetto a rischio per tendenza familiare

    • admin scrive:

      @ Nevio:

      Può assumere 1 compressa di Cadired nella mattinata e una di Simestat 10 mg la sera con un trattamento di otto settimane. Potrà poi procedere ad una analisi del Suo profilo lipidico.
      Infatti i componenti di Cadired potenziano l’azione del riso rosso e riducono gli effetti indesiderati delle statine.

      Cordiali Saluti

  • vittorio scrive:

    sono interessato a prendere il cadired 5 per fare abbassare i valori del mio colesterolo, le comunico che al momento prendo una pasticca di Torvast 20 la sera dopo i pasti, prendo pure una pasticca di cardiospirina
    a mezzogiorno dopo i pasti e due pasticche di Gliclazide 30mg per il mio diabete.
    Ho un diabete tranquillo a digiuno dai 125 a 145, il mio colesterolo totale è 226,il mio peso corporeo è 175kg
    ho quasi 77anni e sono alto circa un metro e settanta.
    Domanda: mi consiglia di cambiare ilTorvast20 con ilCadired 5? conduco uno stile di vita molto attivo e
    una alimentazione sana ed equilibrata,
    Desidero avere una risposta , distinti saluti grazie.

    • admin scrive:

      @ vittorio:

      Prima di poterle dare una risposta, vorremmo essere certi che il valore del peso da lei indicato sia un errore. Riteniamo infatti che forse il suo peso sia di 75kg e non 175, credendo ci sia stato un errore di battitura.
      Attendiamo sua eventuale conferma e poi le potremo dare una risposta.

      Cordiali Saluti

      • vittorio scrive:

        in effetti è come dite voi vi è stato un errore di battitura con grande soddisfazione devo comunicarvi che il mio peso è di kg 75 circa attendo uno vostra valutazione , ho letto in alcuni quotidiani gli effetti collaterali su questo riso fermentato ,essi informavano che in alcuni pazienti si manifestavano crampi muscolari e scompensi vascolari ; vogliate cortesemente chiarire questi miei dubbi .
        grazie distinti saluti vittorio

        • admin scrive:

          @ vittorio:

          Per i suoi valori di colesterolo totale non elevatissimi, e visto che segue uno stile di vita attivo ed una alimentazione corretta, potrebbe senza dubbio provare a sostituire Torvast 20 con Cadired 5. A differenze delle statine di sintesi (principio attivo del Torvast), infatti, il riso rosso fermentato blocca solo parzialmente la sintesi di colesterolo endogeno e, proprio per questo motivo, non crea tutti quei possibili effetti collaterali a livello muscolare e cardiovascolare che lei ha letto e che sono appunto caratteristici delle statine di sintesi. In Cadired 5, inoltre, sono presenti anche altri composti (biancospino, carnitina, cromo, niacina e astaxantina) che contribuiscono alla normalizzazione dei valori di TC LDL e trigliceridi e, allo stesso tempo migliorano la sensibilità all’insulina, aumentano i valori di HDL (colesterolo buono), e migliorano contrattilità cardiaca e elasticità dei vasi sanguigni. Nel suo caso consigliamo di assumere due compresse di Cadired 5 al sera, dopo la cena. Prosegua il trattamento per almeno tre mesi e poi ripeta le analisi per controllare l’andamento dei valori ematici.

          Cordiali Saluti

  • laura scrive:

    dall’età di quaranta anni il mio colesterolo è aumentato in fasi alterne da 240 a 280 pur avendo i valori dei trigliceridi nella norma. Ho preso le statine per due anni ma ho dovuto sospenderle per i dolori muscolari in tutto il corpo, il dottore mi ha dato vari integratori tra cui alenil ma dopo 8 mesi sono al solito punto. Adesso ho 66 anni, e da 58 kg, il peso è aumentato fino a 65kg. Ho problemi di colite e spesso sono stitica. Cosa posso fare? Grazie

    • admin scrive:

      @ laura:

      I suoi valori di colesterolo sono piuttosto elevati. Nel suo caso la strategia terapeutica migliore sarebbe quella di “attaccare” il colesterolo da due fronti: l’inibizione della sintesi e l’inibizione dell’assorbimento. Ecco perché le proponiamo l’associazione di Cadired 5 ed Ecamannan. Cadired 5, infatti, oltre al riso rosso fermentato (contenuto anche in Alenil) contiene carnitina e cromo picolinato che contribuiscono alla riduzione della sintesi di colesterolo LDL nel fegato, stimolano il suo utilizzo a livello dei tessuti, e contemporaneamente stimolano la sintesi di HDL (colesterolo “buono”).
      Ecamannan, invece, è un integratore a base esclusivamente di Glucomannano puro ad alta viscosità. Le caratteristiche chimico-fisiche di questa fibra di alta qualità, le permettono, una volta ingerita, di rigonfiarsi nello stomaco formando una massa morbida ma densa, in grado di inglobare al suo interno parte del colesterolo ingerito con i pasti, rendendolo indisponibile per l’assorbimento. Il gel morbido ed idratato che si forma, inoltre, raggiunge l’intestino dove aumenta il volume delle feci e le idrata, velocizzando il transito intestinale e facilitando l’evaquazione.
      Consigliamo pertanto di assumere due compresse di Cadired 5 la sera dopo cena e 1,5 g (un misurino della polvere o 3 capsule) di Ecamannan durante i due pasti principali, con abbondante acqua (almeno due bicchieri).
      Prosegua questo trattamento per almeno tre mesi e poi ripeta le analisi per verificare l’efficacia dell’associazione. Saremmo molto lieti se volesse farci sapere come è andata.

      Cordiali Saluti

  • Eugenia Bertoni scrive:

    Per favore, vorrei gentilmente sapere se mio marito può assumere il CADIRED 5; segue una dieta vegana e non può prendere le statine altrimenti si alzano i valori della CPK e comunque, dato che lo produce, i valori sono sempre intorno a 260 di colesterolo.

    grazie
    Eugenia Bertoni

    • admin scrive:

      @ Eugenia Bertoni:

      Suo marito può assumere tranquillamente Cadired 5 in quanto i principi attivi in esso contenuti, tutti di origine vegetale, agiscono inibendo la sintesi del colesterolo in maniera non totale ed irreversibile (come fanno le statine). In questo modo si riescono ad ottenere buoni risultati in termini di riduzione sia del colesterolo totale (TC) che delle LDL, senza però incorrere negli effetti collaterali caratteristici delle statine di sintesi. Consigliamo dunque di assumere due compresse di Cadired 5 al giorno, di cui almeno una preferibilmente la sera dopo cena, e di ripetere le analisi del sangue dopo tre mesi di trattamento per valutare l’efficacia del prodotto sui valori del colesterolo.

      Cordiali Saluti

  • Mariagrazia scrive:

    Salve,mio marito da un anno soffre di pressione alta(prende una compressa la mattina da 5 mg di corvelam) di colesterolo trigliceridi e transaminasi(credo si scriva cosi)alti e purtroppo in base alle valutazioni del nostro medico di base risulta essere molto sovra peso(purtroppo mio marito subito un incidente ed é stato 16mesi inattivo e questo l’ha rovinato)
    Purtroppo gli integratori presi (associati ad uno stile di vita e alimentazione sana)non hanno dato i benefici attesi…
    Io visto che uso molti vostri prodotti e ho sempre trovato benefici mi rivolgo a lei per un cosiglio su quale terapia possa aiutare mio marito
    Grazie

    • admin scrive:

      @ Mariagrazia:

      Le consigliamo un trattamento con Ecamannan che Le porterà, oltre alla diminuzione del peso corporeo, anche un valido aiuto contro l’ipercolesterolemia, ovviamente completando l’associazione ad un corretto stile di vita e alimentazione ipocalorica. Il trattamento va fatto con l’assunzione di 3 capsule al dì subito prima dei 2 pasti principali (o 2 capsule prima di colazione e 2 prima dei 2 pasti principali) con un bel bicchiere di acqua per almeno 2 mesi al fine di mantenere la diminuzione del peso corporeo.

      Cordiali Saluti

  • Giampaolo scrive:

    Buongiorno, mia figlia di 11 anni ha ipercolesterolemia familiare eterozigote con ct 300 ldl 250. Sono contrario alle statine soprattutto a queste età pertanto vorrei sapere se è possibile la somministrazione di cadired a piccole dosi tipo mezza la sera per cominciare ad abbassare ldl. Inoltre è previsto anche un innalzamento dei valori di hdl?
    Grazie in anticipo x la risposta

    • admin scrive:

      @ Giampaolo:

      Può somministrare tranquillamente Cadired 5 a sua figlia di 11 anni. Grazie alla sua speciale formulazione infatti Cadired 5 permetterà di abbassare i valori di LDL e colesterolo totale e di innalzare quelli delle HDL, il tutto utilizzando un prodotto naturale e senza il timore di incorrere negli effetti collaterali tipici delle statine. Se i valori ematici di colesterolo di sua figlia sono molto elevati consigliamo di iniziare con una compressa di Cadired 5 al giorno, da assumere preferibilmente la sera.
      Un suggerimento interessante che le proponiamo è quello di associare al trattamento con Cadired 5 il nostro Ecamannan. Il Glucomannano ad alta viscosità in esso contenuto, infatti, permette di catturare ed eliminare parte dei grassi introdotti con il pasto, rendendoli indisponibili per la sintesi di colesterolo. Ecamannan è un prodotto di alta qualità, assolutamente sicuro per tutte le età e già utilizzato con ottimi risultati nelle colesterolemie infantili dai maggiori ospedali italiani (tra cui l’Ospedale Bambino Gesù di Roma). Per ottenere i risultati migliori sarà necessario assumere tre capsule (o un misurino di polvere) pari a 1,5 g di glucomannano DURANTE i due pasti principali, con un bel bicchiere di acqua abbondante.
      Restiamo a disposizione per ulteriori informazioni o curiosità.

      Cordiali Saluti

  • Giovanni scrive:

    Soffro di reflusso gastroesofageo e assumo da tempo Faringel che trovo un ottimo prodotto.
    Posso prendere, in contemporanea, alla sera prima di coricarmi il CADIRED 5 per una controllare il colesterolo?
    Grazie.
    Giovanni

    • admin scrive:

      @ Giovanni:

      Può tranquillamente associare Cadired 5 e Faringel, la sera prima di coricarsi. Consigliamo di assumere prima Cadired e dopo 10 minuti Faringel.

      Cordiali Saluti

  • SABRINA FEDELE scrive:

    Salve, proprio oggi ho ritirato le analisi e il colesterolo si è notevolmente abbassato ed è ad un pelino a rientrare nei parametri di sicurezza. Una bella notizia.
    Inizialmente ho preso l’ ECAMANNAN ma ho avuto un’ esperienza negativa.
    Forse mi hanno indicato male la posologia e invece di aiutarmi ad andare in bagno mi ha provocato purtroppo le emorroidi, che ancora sto curando, per una fortissima stipsi. Prendevo 3 cps prima dei pasti bevendo la quantità di acqua che potevo, ma qui invece leggo il contrario ovvero che bisogna prenderlo “lontano dai pasti”.
    Comunque poi il medico mi ha prescritto il CADIRED 5. Allo stato dei fatti vorrei continuare con il CADIRED 5, sinceramente riprovare l’ ECAMANNAN non ho nessuna intenzione……….
    Visto il risultato ottenuto volevo sapere se dovrò fare una cura di mantenimento o dovrò prenderlo a vita? Al momento prendo 2 pastiglie la sera.
    VI RINGRAZIO E BUON LAVORO.

    SABRINA FEDELE da ROMA

    • admin scrive:

      @ SABRINA FEDELE:

      Se i suoi valori ematici di colesterolo sono rientrati nella norma (o quasi) può provare a diminuire il dosaggio di Cadired 5 ad una sola compressa da assumere tutti i giorni sempre la sera. Se i valori dovessero aumentare potrà ritornare al dosaggio pieno.
      Il trattamento di mantenimento va effettuato in modo continuo e costante.

      Cordiali Saluti

  • Ciro scrive:

    Il prodotto suggerito dal Bambin Gesù per ridurre ipercolesterolemia familiare di mio figlio è Ecamannan, ma sul vostro sito ho notato anche questo altro prodotto CADIRED5 più specifico per il colesterolo e senza gli effetti collaterali del glucomannano (riduzione appetito, gonfiore, diarrea…) che è indicato anche per ridurre l’appetito in persone obese.
    Volevo sapere se le sostanze di Cadired5 sono sconsigliate in età pediatrica (4 anni) oppure se non ha effetti collaterali per cui posso triturare le capsule e scioglierle in acqua per somministrarle a mio figlio senza problemi.
    Grazie

    • admin scrive:

      @ Ciro:

      Il Cadired 5 è generalmente sconsigliato per bambini di età inferiore agli 8 anni. Questo perché la monacolina K (principale attivo) agisce in maniera del tutto simile alle statine, inibendo uno dei passaggi fondamentali per la sintesi di colesterolo. Inoltre frantumare la compressa di Cadired 5 porterebbe ad un sapore amaro molto sgradevole soprattutto per un bimbo di 4 anni.
      Le consigliamo pertanto di proseguire il trattamento con Ecamannan. A tal proposito se vorrà fornirci maggiori dettagli sulla terapia che sta seguendo suo figlio (dosaggio, tempo e modo di somministrazione, eventuali “effetti collaterali” poco accettati, ecc.) le potremo fornire dei consigli utili per massimizzare l’efficacia di Ecamannan riducendone gli effetti più fastidiosi.

      Cordiali Saluti

  • laura mellone scrive:

    Vorrei sapere se mio marito puo assumere il cardired 5.
    dagli analisi effettuati è risultato il colesterolo a 200 e i trigliceridi a 330. Premetto però che mio marito da 15 giorni esatti assume il mintoil da lei consigliato e, da allora non ha avuto più dolori. Negli ultimi tempi però, la paura di avere crampi improvvisi e poi il dolore sul lato sinistro mangiucchiava qualsiasi cosa continuamente, cosa che non fa più da quando assume il mintoil.
    La nostra alimentazione in casa è molto semplice e direi pulita, quindi non credo che possa essere una delle cause. Assume prima del pranzo la cardioaspirina con l’omeprazen 20 e la sera l’Eskim o l’equivalente x i trigliceridi.
    Grazie
    Laura

    • admin scrive:

      @ laura mellone:

      Visto che suo marito assume già l’Eskim per i trigliceridi, aggiungere Cadired 5 alla Sua dieta permetterà di far rientrare nella norma più facilmente anche i valori di colesterolo. Potrà iniziare con due compresse al dì, una delle quali da assumere preferibilmente la sera prima di coricarsi. Le consigliamo poi di ripetere le analisi fra circa tre mesi e di vedere come va. Il fatto di seguire una dieta regolare, evitando di mangiare fuori pasto e moderando il consumo di uova, formaggi e cibi grassi contribuirà ulteriormente alla normalizzazione dei valori.

      Cordiali Saluti

  • anna scrive:

    vorrei cortesemente sapere se è privo di glutine e lattosio come il miracol, e se non porta colite visto che ha il riso rosso fermentato, ed io soffrendo di intolleranze varie tutto ciò che è fermentato mi da fastidio.
    grazie
    cordiali saluti
    Anna

    • admin scrive:

      Cadired 5 è privo di glutine e lattosio. Il riso rosso fermentato non subisce più alcuna fermentazione a livello intestinale.

      Cordiali Saluti

  • Americo IOVANNA scrive:

    Per favore, vorrei gentilmente sapere quando deve essere presa la pasticca serale. Prima o dopo cena ed a che distanza dal pasto?
    Grazie e cordiali saluti
    Americo IOVANNA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *