È primavera, svegliamo l’organismo

7 dicembre 2010 | commenti: 0

integratori alimentari | cadigroup.eu

La primavera fa rifiorire la natura. Prendendo lo spunto naturale come riferimento anche noi dobbiamo far rifiorire il nostro organismo dopo la stasi invernale. Per far questo dovremo ricaricare il nostro sistema immunitario e riequilibrare il nostro metabolismo.

Sia per la prima che per la seconda funzione sempre la natura ci offre i rimedi sia per riattivare la nostra attività immunitaria che per adeguare il nostro metabolismo alle diverse condizioni ambientali. Infatti sia con la frutta che con i vegetali ed altri prodotti naturali, ci dà la possibilità di soddisfare le richieste del nostro organismo. Purtroppo le ridotte quantità di principi attivi contenuti dalla frutta e dalle verdure ed altri prodotti naturali, ci costringerebbero ad assumerne  delle grosse quantità, il che per motivi vari non è quasi mai possibile. Per fortuna esistono i cosiddetti integratori alimentari, basati su estratti naturali da piante ben conosciute e apprezzate e da altri prodotti, sempre naturali, che possono integrare la quantità dei prodotti della natura e fornire così dosi adeguate di quei principi attivi destinati a farci affrontare meglio il periodo primaverile ed estivo.

Gli integratori più utili per il periodo ora iniziato sono costituiti essenzialmente da integratori di fibre, minerali, vitamine e fermenti lattici. Ovviamente tali integratori potranno rivelare la loro utilità per il nostro organismo se associati ad una alimentazione sana ed adatta alle nuove condizioni climatiche. Ma dando per scontato che ognuno conosca i principi per una sana alimentazione, in questo periodo pensiamo sia cosa utile dare qualche informazione  su alcuni integratori. In questo periodo vengono usati molto i prodotti per riattivare il sistema immunitario e permettere al nostro organismo di affrontare al meglio le nuove condizioni climatiche e la diversa alimentazione.

Questi sono rappresentati dai probiotici o fermenti lattici, dai prebiotici o dall’unione dei due cioè simbiotici. I cosidetti fermenti lattici sono di due tipi: quelli formati da un solo costituente e quelli formati dall’associazione di più costituenti. Entrambi sono formati da microorganismi vivi favorevoli alla nostra salute in quanto migliorano lo stato ed il funzionamento dell’intestino tenue. I prebiotici invece sono costituiti da prodotti che non vengono digeriti ma arrivano inalterati nell’intestino crasso, dove vengono fermentati dando origine a microorganismi favorevoli e ad altri prodotti che migliorano anche il funzionamento dell’intestino stesso. I simbiotici sono l’associazione dei 2 tipi suddetti (probiotici e prebiotici) che quindi possono dare un’azione salutare in tutto l’intestino.

I microorganismi vari che costituiscono i probiotici sono di moltissime specie (oltre 400) e costituiscono la flora intestinale che influenza positivamente, oltre che la funzionalità intestinale, anche altre funzioni fisiologiche quali ad esempio la riattivazione del sistema immunitario (allergie, resistenza alle infezioni), miglior metabolismo dei nutrienti, produzione ed utilizzazione di vitamine. È importante notare  però che ogni microorganismo probiotico ha delle azioni specifiche, per cui oggi si tende ad usare delle associazioni di probiotici in adatte quantità, poiché esplicano un’azione più ampia ed efficace rispetto ad un solo probiotico.

I prebiotici invece sono supplementi alimentari non digeribili che danno beneficio all’intestino producendo microorganismi salutari ed altri prodotti che migliorano la composizione e la funzionalità del colon. Questi sono componenti  che si ritrovano, seppur in quantità minima, in molti prodotti vegetali dai quali si estraggono  per poterli fornire, sotto forma di integratori, in adatta quantità all’organismo umano (ad esempio i fruttooligo saccaridi si estraggono dalla cicoria). Recenti studi stanno identificando i fruttooligo saccaridi come importanti antagonisti del sovrappeso e dell’obesità.

I simbiotici, specie alcuni, fornendo adatte dosi sia di probiotici che di prebiotici possono dare quindi un ottima azione salutare su tutto l’intestino poiché esistono tra le due categorie di prodotti, relazioni di attivazione e sinergia  che ampliano e potenziano così le azioni svolte singolarmente  dai probiotici e prebiotici. Un esempio di tale tipo di simbiotico è costituito dal Probinul che svolge appieno le suddette azioni se preso nella quantità di una bustina al giorno, preferibilmente di mattina.

Condividi questa pagina con i tuoi amici e colleghi:
Facebook Twitter Linkedin Tumblr Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *