L’esperto risponde

Commenti: 6

Premessa

Il servizio di richiesta di pareri tramite email viene cortesemente fornito dai nostri esperti e non costituisce una consulenza medica sostitutiva del parere del medico curante. Qualunque risposta deve essere considerata puramente indicativa e fornita a scopo divulgativo e conoscitivo.
I tempi di risposta potranno variare in base alla complessità della domanda ed alla disponibilità degli esperti.

Per porre una domanda all’esperto, compila il modulo qui sotto:

Il tuo nome*:

La tua email*:

Indica un argomento o una parola chiave*:

La tua domanda*:

Il tuo CAP o città di residenza*:

(*) = obbligatorio


Dopo aver cliccato controlla nella tua casella di posta elettronica la risposta. Quando l'hai ottenuta chiudi questa pagina. Non è necessario cliccare di nuovo su INVIA.
Potrebbe volerci qualche minuto...

6 commenti

  • Pietro Casella scrive:

    Sono stato fortemente irradiato (da oltre sei anni), ho quasi perduto gusto e saliva, e ultimamente sono aumentati i bruciori del palato. Nessun mi ha mai parlato del vostro farmaco: potrebbe in qualche modo giovarmi? Grazie.

    • admin scrive:

      @ Pietro Casella:

      Faringel è un prodotto che nasce proprio per alleviare gli effetti collaterali della terapia radiante. I principi fitoterapici in esso contenuti (Aloe Vera, Calendula, Camomilla, Propoli e miele), infatti, sono stati selezionati attentamente per assicurare un’efficace azione lenitiva, antinfiammatoria, idratante, anestetica e antibatterica sulle mucose di cavo orale, gola ed esofago. Nel suo caso consigliamo di assumere una bustina di Faringel prima dei pasti principali, tenendo in bocca la sospensione per qualche minuto prima di deglutirla e aspettando poi 10-15 minuti prima di mangiare o bere. Questo servirà a massimizzare il tempo di contatto degli gli attivi con le mucose, garantendo il migliore effetto anestetico e antinfiammatorio. Per ottenere risultati evidenti e duraturi il trattamento dovrà essere proseguito per almeno tre settimane, anche se i primi benefici li potrà avvertire fin dalla prima somministrazione.
      Restiamo a disposizione per qualsiasi ulteriore dubbio o indicazione.

      Cordiali Saluti

  • Andrea scrive:

    Buongirno,

    vorrei sapere come mai la scadenza delle confezioni di ECN che si trovano in farmacia è molto lunga visto che sul diversi siti della Mutaflor viene riportato quanto segue: “Compared to many other probiotic products, Mutaflor has a short shelf life of between three and six months when kept under refrigeration. Please don’t buy in bulk – you will waste your money”

    potrebbe, gentilmente, darmi un ragguaglio in merito?
    io ho una RCU left e vorrei iniziare ad usare questo prodotto senza per giunta sprecare inutilmente soldi.

    Grazie

    Andrea

    • admin scrive:

      La scadenza del nostro ECN è di un anno dalla data di produzione conservato in frigorifero. Tale dato è confermato dall’azienda produttrice di questo probiotico unico nel suo genere che è stato accettato e notificato al Ministero della Salute con 12 mesi di scadenza reale. Quindi è strano che venga riportata quella “non corretta” affermazione sulla scadenza breve a 3/6 mesi. Se gentilmente ci potesse indicare il sito dove ha trovato queste affermazioni “non esatte”, potremo contattarli per avvisarli che forniscono dati non corretti; così come è impossibile acquistare l’Escherichia Coli Nissle 1917 in bulk; quindi vedrà dai risultati che avrà speso bene i Suoi soldi.

      Cordiali Saluti

  • Alessandra scrive:

    Salve, volevo sapere, ai fini di un dimagrimento (devo perdere circa 20 Kg. e mi sta seguendo una dietista) se posso prendere Ecamannan di sera: io prendo l’ormone minesse per una endometriosi alle 21:30; posso prendere la cp? se sì quanto tempo prima?
    Per ora sto provando un campione che mi è stato dato da mia sorella che è cardiologa, però nel caso dovessi trovarmi bene, inizio “l’attacco” e compro le suddette.
    Grazie

    • admin scrive:

      Salve Alessandra,
      per ridurre il peso corporeo occorre un’appropriata dieta ipocalorica e movimento. Onde potenziare tale riduzione è utile l’Ecamannan. Infatti preso subito prima dei pasti anticipa il senso di sazietà sia di ogni pasto che fra un pasto e l’altro ma potenzia anche l’attività degli ormoni della sazietà. È stato infatti riconosciuto dall’EFSA (European Food Safety Authority) efficace nel ridurre il peso corporeo.
      Per ottenere l’effetto dimagrante e non interferire con l’azione di Minesse è opportuno che Lei assuma 3 capsule di Ecamannan prima del pranzo con un bel bicchiere di acqua e 3 capsule con uno spuntino verso le 16,30-17,30 sempre con un bel bicchiere di acqua. Potrà continuare in modo sicuro il trattamento fino a ridurre il peso al punto desiderato poiché l’uso di Ecamannan non comporta nessun effetto indesiderato.

      Cordiali Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *