46 Comments

  1. anna maria de rosa
    9 marzo 2016 @ 20:17

    Prendo il cardirene da 75 mg…..posso assumere il ginko biloba? grazie

    Reply

    • admin
      10 marzo 2016 @ 16:56

      @ anna maria de rosa:

      Pensiamo che stia assumendo Cardirene per la prevenzione di eventi cardiovascolari. Il nostro Eccarvit Plus contiene Ginkgo Biloba titolato al 24% di bioflavonoidi e viene spesso usato anche in associazione a prodotti per patologie cardiovascolari per la sua ottima azione antiossidante. Non sapendo però esattamente per quale terapia assume Cardirene sarà bene che chieda al Suo medico se ritiene utile associare l’uso del Ginkgo Biloba.

      Cordiali Saluti

      Reply

  2. ugo
    29 settembre 2015 @ 15:50

    vorrei prendere eccarvit plus per migliorare il microcircolo….anche per gli acufeni….i farmaci che prendo sono metformina 1000 2 volte al giorno- glucobay 50 1 volta al giorno- e atorvastatina 20 di sera…..POSSO PRENDERLA SENZA PROBLEMI? GRAZIE

    Reply

    • admin
      30 settembre 2015 @ 11:59

      @ ugo:

      Non c’è alcun tipo di controindicazione nell’utilizzo concomitante di Eccarvit con i farmaci che ci riferisce di assumere. Potrà prendere una compressa di Eccarvit indifferentemente in qualsiasi momento della giornata.

      Cordiali Saluti

      Reply

  3. rosy
    30 luglio 2015 @ 14:53

    Prendo Eccarvit da tempo e mi chiedevo se il cromo picolinato può dare effetti collaterali rilevanti.
    Grazie.

    Reply

    • admin
      4 agosto 2015 @ 17:52

      @ rosy:

      Per esperienza personale, le posso assicurare che l’utilizzo in cronico di Eccarvit per periodi anche molto prolungati non comporta alcun problema di effetti collaterali, né di effetti rebound alla sospensione del trattamento.

      Cordiali Saluti

      Reply

  4. albina
    4 maggio 2015 @ 13:45

    Il prodotto può avere controindicazioni se si assume Triatec 5mg per ipertensione.

    Reply

    • admin
      5 maggio 2015 @ 12:47

      @ albina:

      Eccarvit Plus svolge un’azione sinergica con i farmaci contro l’ipertensione, in quanto il Ginkgo Biloba in esso contenuto regola positivamente il flusso sanguigno a livello dei vasi (arterie, vene e capillari). Quindi in linea di massima non ci sono controindicazioni per l’utilizzo concomitante di Eccarvit Plus e Triatec 5mg. Le consigliamo comunque di consultare il suo medico di base per valutare insieme a lui il suo caso specifico e decidere eventualmente modifiche nel dosaggio dei prodotti.

      Cordiali Saluti

      Reply

  5. barbara
    25 aprile 2015 @ 15:27

    Buongiorno,
    Eccarvit plus contiene anche Niacina? Se ne parla infatti nel bugiardino però poi non compare nell’elenco dei componenti del prodotto.
    Grazie

    Reply

    • admin
      29 aprile 2015 @ 13:40

      @ barbara:

      Sì, in realtà Eccarvit contiene Niacina sotto forma di Cromo picolinato, un precursore diretto della Niacina che permette, grazie all’associazione con il Cromo, di ottenere un efficace aumento dei valori delle HDL anche con bassi dosaggi di Niacina.

      Cordiali Saluti

      Reply

  6. name*teresa
    18 febbraio 2015 @ 13:00

    COSA SI INTENDE PER “FASE DI MODERAZIONE?

    Reply

    • admin
      19 febbraio 2015 @ 15:05

      @teresa:

      A cosa si riferisce parlando di “fase di moderazione”?

      Reply

  7. name*teresa
    18 febbraio 2015 @ 12:42

    sono una signora anziana,non prendo medicinali,posso assumere ECCARVIT plus continuativamente cioè senza soluzione di continuità?
    Grazie.

    Reply

    • admin
      19 febbraio 2015 @ 15:04

      @teresa:

      Può dare un trattamento continuo con 1 capsula di Eccarvit Plus al dì. Con tale dosaggio Lei avrà una buona azione antiossidante contro i radicali liberi sia esogeni che endogeni ed un miglioramento del Suo sistema circolatorio. La persona che Le risponde lo sta assumendo da oltre 10 anni.

      Cordiali Saluti

      Reply

  8. emanuele
    16 febbraio 2015 @ 20:31

    Salve, in merito alla lettera precedente il cardirene lo prendo perchè da dopo che ho fatto nel giro di un anno e mezzo due risonanze per problemi all’orecchio e poi all’occhio, si sono evidenziati dei focolai,e da lì il mio medico mi ha prescritto il cardirene. Per quanto riguarda l’occhio c’è un problema di glaucoma che lo tengo sotto controllo con delle gocce apposite.Il mio dubbio era se il cardirene agisce sulla fluidità del sangue non va a scontrarsi con eccarvit visto che anche lui agisce sul sistema circolatorio?Puo andare bene anche per problemi di glaucoma? Così mi sembra di avere letto da qualche parte,e per qunto tempo pensa che possa prendere l’eccarvit per avere un pò di beneficio. GRAZIE.

    Reply

    • admin
      18 febbraio 2015 @ 17:23

      @emanuele:

      L’Eccarvit ha un’azione antiaggregante e fluidificante più blanda rispetto al Cardirene. Non ci sono pertanto particolari controindicazione nell’utilizzarli in associazione, magari valutando insieme al Suo medico curante la possibilità di ridurre i dosaggi del farmaco. Potrebbe cominciare a prendere l’Eccarvit (due compresse al dì) riducendo il dosaggio di Cardirene e dopo un mese valutare l’andamento dei Suoi sintomi.
      In linea di massima l’Eccarvit non è indicato per il trattamento di glaucoma, anche se, migliorando il microcircolo cerebrale potrebbe comunque apportare dei benefici. Le raccomandiamo comunque di proseguire l’uso delle gocce oculari che sta utilizzando.

      Cordiali Saluti

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *