416 Comments

  1. KATIA
    6 maggio 2018 @ 20:29

    Gent.le Dottore,
    Le avevo scritto a febbraio perché avevo iniziato la cura con ecn per la candida Krusei. Ieri ho ritira-to il tampone e credo di non averla più (c’è scritto: nessun sviluppo di Gardnerella vaginalis e Can-dida spp), domani sentirò anche il mio dottore per la conferma anche perché ci sono altre scritte che non capisco (sviluppo di flora batterica residente saprofita, numerose cellule epiteliali squamose, numerosi leucociti, flora lattobacillare ben rappresentata). Comunque gonfiore, perdite e bruciore per ora non li ho quindi le volevo chiedere se posso continuare a prenderlo senza interruzioni (ho visto che a molti ha consigliato di prenderlo x 20 gg e poi di riprenderlo) anche perché sicuramente questo miglioramento è dovuto al fatto che grazie a ecn il mio intestino è più regolare e da febbraio non ho più avuto episodi di diarrea. L’altra cosa che volevo chiederle è se posso prendere ecn se dovessi aver bisogno di prendere questi 2 medicinali: DAFLON (1 o 2 pasticche dipende dalla gravità), ahimè soffro di emorroidi e a volte sanguinano e SPORANOX ( la gin. mi aveva dato questa cura: 2 compresse poi 1compressa x 3 mesi) nel caso mi dovessero tornare i disturbi..speriamo di no!
    Grazie infinite e cordiali saluti.

    Reply

    • L'esperto
      21 maggio 2018 @ 13:33

      Salve, siamo felici per i risultati che sta ottenendo con l’utilizzo di EcN. Le consigliamo vivamente di continuare ad assumere EcN senza interruzioni in quanto è un prodotto totalmente sicuro. Proseguendo con cicli di una capsula al giorno per 20 giorni ogni mese potrà mantenere una carica batterica costante di EcN nel suo intestino, riducendo drasticamente le probabilità di sviluppare infezioni ricorrenti e ottimizzando i risultati ottenuti. Potrà continuare ad assumere tranquillamente EcN anche in associazione al Daflon e allo Sporanox, in caso di ricomparsa dei sintomi.

      Reply

  2. Bruna Presezzi
    23 aprile 2018 @ 12:25

    Buon giorno. Sto assumendo da un.mese ECN per infiammazione intestino e per escherichia coli da tampone vaginale. Vorrei sapere in quanto tempo escherichia si riuscirà a debellarla. Inoltre Vorrei sapere se è possibile associare Probinul una bustina al giorno senza avere effetti collaterali dell’intestino. Grazie

    Reply

    • L'esperto
      24 aprile 2018 @ 11:29

      Salve, purtroppo non possibile dare una tempistica precisa perché molto dipende dallo stato di disbiosi intestinale del singolo individuo. In questi casi è particolarmente importante seguire il trattamento con dei cicli mensili di 1 capsula al giorno per 20 giorni al mese per almeno 6 mesi così da consentire ad EcN di mantenere una corretta colonizzazione nell’intestino ed impedire possibili reinfezioni. Inoltre potrà certamente associare Probinul 5 ad EcN senza alcun rischio di effetti collaterali.

      Reply

  3. carmelo
    21 aprile 2018 @ 12:03

    in caso di recidiva di morbo di Crohn con stenosi in sede anastomotica ed ileale neoterminale è meglio prendere ECN o PROBINUL? Quali benefici portano?

    Reply

    • L'esperto
      3 maggio 2018 @ 11:23

      Salve, nel suo caso specifico i benefici può ottenere con l’utilizzo dei probiotici è limitato al miglioramento dell’assetto della flora batterica intestinale. A questo scopo riteniamo che il prodotto più indicato sia il Probinul 5 grazie alla sua completezza d’azione e alla sua sicurezza d’uso.

      Reply

  4. Carlo
    16 aprile 2018 @ 11:11

    Salve dottore,
    Ho 31 anni e dopo una terapia antibiotica(senza aver preso fermenti lattici)di augumentin per sinusite, dopo la sospensione per qualche giorno ho avuto forti dolori all’epigastrio e reflusso curato con omepazolo.
    Il problema è nato subito dopo in quanto ho avuto diarrea per settimane ed un aumento della motilità intestinale che precede L evacuazione con feci molle alternata a diarrea nelle 24h.
    Controlli delle feci e celiachia tutto negativo.
    Ho preso vls3 per qualche settimana con pochi risultati feci sempre molle e appena sgarro con la dieta diarrea.
    Ho fatto una visita 5 giorni fa con il gastroenterologo alla visita mi ha diagnosticato corda colica lato sinistro vicino fossa iliaca e quindi ibs prescrivendomi Ecn 1cps mattina per 10 giorni e un prebiotico prima dei pasti principali con inulina e sostanze naturali per alleviare i sintomi.
    Sono al quinto giorno e solo per i primi due giorni ho avuto feci normali ma dopo 8 ore di nuovo diarrea ed al momento evaquo sempre ogni mattina al risveglio.
    Le mia domanda è questa:
    -Mi consiglia prenderne 2 cps di ecn dal 5 giorno?
    -oppure sempre solo una ma la sera?
    -la diarrea iniziale con questa terapia (ecn) è indice che il farmaco stia agendo?
    -mi consiglia di associare nuovamente vls3?
    GraZie .
    cordiali saluti

    Reply

    • L'esperto
      18 aprile 2018 @ 15:24

      Salve, durante i primi giorni di trattamento con EcN è possibile riscontrare un po’ di gonfiore addominale e un aumento nella frequenza di defecazione, da non confondere con la diarrea. Come da lei ipotizzato, questi effetti sono indice della reale azione di EcN a livello del colon e tendono comunque a scomparire nelle prime settimane di trattamento. in base a quanto ci ha riferito, consigliamo di proseguire con una capsula al giorno di EcN per almeno altri 7 giorni, senza aggiungere altre terapie probiotiche, per poter constatare la reale risposta del suo organismo. Ci tenga aggiornati.

      Reply

  5. Maurizio
    10 aprile 2018 @ 8:08

    Salve sono Maurizio ci siamo sentiti già altre volte devo fare il test per lattosio quindi devo stare 20giorni prima senza assumere probiotici vale anche per ecn grazie

    Reply

    • L'esperto
      18 aprile 2018 @ 15:26

      Salve Maurizio, per l’attendibilità del test al lattosio le consigliamo di sospendere l’assunzione di EcN almeno 10 giorni prima.

      Reply

  6. Laura
    9 aprile 2018 @ 12:24

    Gentile dottore, ho assunto ECN (1cp al giorno x 20gg x 3 mesi) su suggerimento del medico dopo alcune cistiti e una stitichezza cronica. Negli ultimi mesi ho riscontrato dal tampone vaginale e cervicale un’infezione molto fastidiosa da Streptococco Agalactie e Ureaplasma, inasprita poi dall’uso dell’antibiotico per l’estrazione del dente del giudizio. Mi chiedevo se ECN possa aiutare anche per le 2 infezioni batteriche? Con quale posologia (es. 2 compresse)? Oppure sono più indicati altri vostri prodotti?
    Ora sono molto stitica, ho spesso bruciore di stomaco e perdite intime…grazie

    Reply

    • L'esperto
      23 aprile 2018 @ 10:16

      Salve, ci scusiamo per risponderle solo ora a causa di problemi tecnici. Per contrastare l’infezione che l’affligge le suggeriamo di utilizzare un dosaggio d’attacco di 2 capsule al giorno di EcN al giorno per 30 giorni e proseguire poi con cicli di prevenzione mensili con una capsula al dì per 20 giorni per almeno 6 mesi. EcN infatti oltre a contrastare la crescita dei batteri uropatogeni, l’aiuterà anche a migliorare il transito intestinale.

      Reply

  7. cristina
    30 marzo 2018 @ 19:51

    Caro esperto, Come mai sulla confezione delle compresse ecn c’è scritto di assumerne quattro al giorno a colazione, mentre lei in un altro post mi ha consigliato di assumere una compressa la sera prima della cena per 4 giorni e poi passare a due compresse.
    Io soffro di rettocolite ulcerosa.
    Qual è la verità?
    Qual è l’iter da seguire?
    Non è che nemmeno Voi sapete come gestire questo ceppo?
    Anche nelle risposte nuove diciamo trovo incongruenza tra quello che leggevo qualche mese fa e quello che leggo oggi.
    Quindi prendiamo il mio caso rettocolite ulcerosa con colon irritabile che uso devo fare di questo ecn?
    Grazie per la collaborazione

    Reply

    • L'esperto
      18 aprile 2018 @ 15:45

      Salve, EcN è un ceppo probiotico molto versatile che può essere impiegato e trovare utilità per diverse patologie. La realtà è che, contrariamente a quanto si è abituati a fare con i farmaci, il trattamento con EcN va “modulato” in base alla tipologia di paziente, di problematica e di risultato che si vuole ottenere. La varietà di posologia che lei ha riscontrato nelle nostre risposte, quindi, tiene conto di questo e anche delle esperienze cliniche riportate dai nostri medici di riferimento che utilizzano EcN abitualmente e con i quali noi abbiamo un continuo interscambio di informazioni e aggiornamenti. Ecco perché in casi complessi come il suo siamo soliti accompagnare i nostri “SUGGERIMENTI” con l’esortazione a chiedere il parere del proprio medico curante che, conoscendo a fondo la situazione clinica, può consigliarvi al meglio.

      Reply

  8. maurizio
    29 marzo 2018 @ 18:21

    gent soffro di colite ulcerosa da 20 anni da anni in remissione clinica e istologica (anche se istologico edema lamina propria ….moderata infiammazione).assumo mesalazina 2,4 x os aldi e cicli di clismi. Sto assumendo da 3 mesi ecn 1 cpr al di. vorrei chiedere se meglio continuare a vita così o meglio a cicli mensili di 2 cpr …. il gastroenterologo dice prova .non vorrei assuefarmi prendendo a vita 1 cpr forse meglio a cicli con dosi maggiori?grazie.

    Reply

    • L'esperto
      18 aprile 2018 @ 15:50

      Salve, EcN non porta assuefazione come avviene invece per alcuni farmaci. EcN è un probiotico che svolge il suo effetto benefico a livello intestinale per tutto il tempo in cui lo colonizza. Proprio per questo motivo ci sentiamo assolutamente di consigliarle un trattamento cronico continuativo con una capsula di EcN al giorno, piuttosto che ricorrere a cicli con due capsule al giorno. In questo modo, infatti, garantiamo la persistenza di ECN nel colon dove sinergizza l’azione della mesalazina. Sarà così anche possibile aumentare il dosaggio a due capsule al giorno in caso di lieve riattivazione di malattia.

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *