254 Comments

  1. catia lettieri
    11 aprile 2012 @ 22:11

    Salve ho usato Lactomannan per 1 mese, mi ha aiutato un po nella stipsi, ma il mio problema e’ il gonfiore addominale, cosa mi consigliate?

    Reply

  2. gabriel
    29 marzo 2012 @ 15:48

    Salve, sono circa 15gg che assumo MINTOIL sotto consiglio del mio gastroenterolo, 2a colazione, 2 a pranzo e 2 a cena; attualmente non ho nessun beneficio di sgonfiore addominale, perchè? Premetto che da gastroscopia e retto scopia non presento nessuna problematica a parte una lieve colite, solo questo gonfiore nel basso addome che si pèresenta subito dopo alzato la mattina fino la sera, indipendentemente se assumo cibo o meno. Non dovrebbe notarsi un minimo il beneficio di mentoil? Attendo una vostra risposta in merito..La ringrazio.

    Reply

    • admin
      5 aprile 2012 @ 13:23

      Per poterLe dare una risposta adeguata, Le chiedo cortesemente di farmi sapere quanto tempo prima dei pasti assume Mintoil.
      È un dato molto importante affinchè il Mintoil agisca con la sua piena efficacia.
      L’uso corretto è assumere le 2 capsule sempre a stomaco vuoto e almeno 1 ora prima dei pasti.
      Mi faccia sapere se ha seguito questa modalità.

      Cordiali saluti

      Reply

  3. Pierluigi
    25 marzo 2012 @ 17:30

    Salve,
    ho cominciato ad usare Mintoil come suggeritomi dal gastroenterologo per alleviare i problemi di gonfiore da ibs.
    Assumo Mintoil piuù di un’ora prima la colazione e minimo due ore dopo il pranzo ma ho notato in ogni caso un bruciore di stomaco, localizzato principalmente alla bocca della stomaco sicuramente dovuto da Mintoil.
    Mi può suggerire qualche rimedio per diminuire la sensazione di bruciore?

    Consideri che normalmente non soffro di bruciori di stomaco.

    Grazie.

    Reply

    • admin
      2 aprile 2012 @ 10:58

      L’assunzione di Mintoil un’ora prima del pasto, a stomaco vuoto, è corretta.
      Non è consigliabile l’assunzione di Mintoil due ore dopo il pasto poiché, in molti individui, la digestione può durare anche 3 ore. In questa evenienza Mintoil rimarrebbe nello stomaco insieme al cibo, la capsula potrebbe perdere la gastroresistenza e l’olio essenziale di menta potrebbe procurare dei bruciori. Pertanto se si dovessero presentare tali sintomi, li potrà attenuare ingerendo un po’ di latte o un bicchiere d’acqua.

      Per poterLe suggerire il rimedio opportuno al Suo caso, dovrebbe cortesemente fornirmi le seguenti informazioni:

      1. Da quanti giorni assume Mintoil?
      2. Ha riscontrato una diminuzione del gonfiore addominale?
      3. Assume sempre Mintoil a stomaco vuoto? È importante che ciò avvenga affinchè entro 15-20 minuti possa passare nell’intestino.
      4. Assume farmaci? In questo caso quali e quando?

      Attendo di avere questi dati per consigliarLe il giusto rimedio, eliminando la sensazione di bruciore.

      Cordiali Saluti

      Reply

  4. immacolata
    10 febbraio 2012 @ 20:16

    Soffro di colon irritabile e gastrite cronica con sintomi di eruttazioni, reflusso assente, sto assumendo mintoil 1ora prima dei pasti 2capsule ogni pasto principale, dopo il 6giorno è comparso un forte bruciore gastrico di cui non ho mai sofferto, ho provato a prendere 1compressa a pasto ma il risultato è uguale. Sarei grata se mi rispondete, sono preoccupatissima,in quanto tutto ciò è stato provocato dall’assunzione del mintoil.Cosa devo fare?

    Reply

    • admin
      14 febbraio 2012 @ 10:45

      Probabilmente Lei sta subendo una fase di riacutizzazione della gastrite, molto frequente in questa stagione.
      Vorremmo sapere quando avverte il bruciore dopo aver ingerito Mintoil: prima di iniziare il pasto o dopo mangiato?
      Per contrastare la Sua gastrite cosa prende? Assume altri farmaci? Avendo una risposta in merito, potremo darlLe un consiglio appropriato.

      Cordiali saluti
      P.S. Per alleviare il bruciore, può bere dell’acqua o del latte.

      Reply

  5. Gabriella
    6 novembre 2011 @ 16:52

    Ho cominciato ad assumere mintoil ma non sempre riesco giusto un’ora prima dei pasti. E’ un problema?
    Grazie

    Reply

    • admin
      8 novembre 2011 @ 12:58

      Prendendo Mintoil vicino al pasto, probabilmente le capsule rimangono nello stomaco con il cibo e perdono così la gastroresistenza. In tal caso potrebbe verificarsi bruciore gastrico. Ecco perché bisogna sempre assumere Mintoil circa 1 ora prima dei pasti permettendo così alle capsule di raggiungere l’intestino intere e svolgere l’azione antidolore e antigonfiore intestinale.

      Cordiali Saluti

      Reply

  6. Marianna
    21 settembre 2011 @ 8:27

    Salve,
    vorrei provare mintoil ma mi chiedevo se potesse interferire con la pillola anticoncezionale.
    Grazie

    Reply

    • admin
      22 settembre 2011 @ 9:46

      Mintoil non ha nessuna interazione con l’uso della pillola anticoncezionale.
      Per avere l’azione migliore va comunque assunto almeno un’ora prima dei 2 pasti principali.

      Reply

  7. gian luca
    13 settembre 2011 @ 17:10

    Egr. Dott. vorei chiederle un consiglio, soffro di colon irritabile con la tendenza a diarrea, oltre a reflusso gastroesofageo di grado significativo. Oltre alla terapia con esomperazolo, ho voluto provare i vostri prodotti: faringel e mintoil. Tuttavia, nel caso del primo sto riscontrando, mi sembra, un buon risultato mentre con il minoil, ho l’impressione che siano aumentati i fastidi intestinali e le flatulenze, è possibile? premetto che prendo una sola compressa di mintoil. Potrebbe suggerirmi qualche indicazione di come assumere il farmaco? sono utili i fermenti? e se si come assumerli?

    grzie

    Gian Luca

    Reply

    • admin
      15 settembre 2011 @ 7:28

      Le ricordo che per contrastare il reflusso gastro-esofageo (GERD) è bene assumere FARINGEL dopo i pasti, evitando di bere per un po’ onde non diluire il prodotto.
      Per il MINTOIL invece, la posologia iniziale è di 2 capsule almeno 1 ora prima dei 2 pasti principali, per circa un mese onde iinfluire anche sulle alterazioni dell’alvo (diarrea).
      Si consiglia poi un altro mese con 1 capsula almeno un’ora prima di ognuno dei 2 pasti principali per allontanare la possibile ricomparsa dei fastidi.
      È stato effettuato di recente un lavoro chimico sull’uso del PROBINUL nell’IBS dove è stata dimostrata la sua azione nel diminuire flatulenza, gonfiore addominale e dolori con 1 bustina 2 volte al dì a stomaco vuoto.

      Reply

  8. T derose
    1 settembre 2011 @ 11:00

    L’olio di menta si libera solo nell’intestino ? Chiedo tale specifica perchè spesso coesistono colon irritabile e reflusso e nel reflusso la menta è proibita.grazie
    Drssa Tina de Rose

    Reply

    • admin
      7 settembre 2011 @ 9:28

      Gent.ma Sig.ra De Rose,
      riteniamo giusta la Sua osservazione. È per questo che il Mintoil è confezionato in capsule gastroresistenti. In tal modo si evita l’azione che la menta può svolgere sul cardias; tale azione non agisce invece sul piloro, per cui la menta, liberata dalla capsula, può svolgere la sua azione antispastica, antigonfiore.
      È importante però che le capsule vengano assunte almeno 1 ora prima dei pasti onde permettere la loro introduzione nell’intestino prima dell’arrivo del cibo.
      Restando a disposizione, La salutiamo cordialmente.

      Dr. Gianfranco Caramelli

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *