24 Comments

  1. Emanuela
    29 marzo 2018 @ 7:57

    Quanti grammi di carboidrati e zuccheri ha?

    Reply

    • L'esperto
      18 aprile 2018 @ 12:52

      Salve, ci scusiamo per risponderle solo ora a causa di problemi tecnici. Cadicioc fondente ha 49g di carboidrati (di cui 47g zuccheri) per 100g.

      Reply

    • Maria Irene
      2 febbraio 2019 @ 21:05

      Salve, mio figlio di 11 anni e mezzo che pesa 60 kg per 162 cm di altezza, sta assumendo da qualche mese dicopeg macrogol 3350 alla quantità di 10-12 gr al giorno in un’unica somministrazione per aiutarlo ad evacuare più facilmente, dato che ha problemi sia di stitichezza che enuresi primaria, ma ultimamente ha sempre la nausea nell’assumerlo e vorrei provare con cadicioc. Mi saprebbe indicare la dose corrispondente a quello che sta prendendo adesso ?
      Inoltre, come può leggere, è anche leggermente in sovrappeso, ma la pediatra preferisce fargli fare solo sport senza metterlo a dieta, quindi mi chiedevo se questo prodotto può aiutarlo anche a controllare un po’ meglio la sua fame. La ringrazio per la sua risposta.

      Reply

      • L'esperto
        18 febbraio 2019 @ 13:20

        Salve, sicuramente Cadicioc può essere un ottimo supporto per controllare la fame di suo figlio. Grazie all’azione della fibra di glucomannano, infatti, potrà assumere una monoporzione di Cadicioc a metà mattina o metà pomeriggio, associata sempre ad un bel bicchiere d’acqua, per aumentare il senso di sazietà ed arrivare al pasto con minore appetito. Inoltre la fibra di glucomannano può aiutare a regolarizzare il transito intestinale, ma se suo figlio soffre di stipsi cronica, è bene valutare con il suo pediatra se interrompere completamente l’utilizzo di dicopeg macrogol.

        Reply

  2. Romina
    5 febbraio 2018 @ 8:23

    È veramente indicato per persone con diabete di tipo 2?

    Reply

    • L'esperto
      8 febbraio 2018 @ 14:45

      Salve, Cadicioc fondente può essere assunto, in dosaggi adeguati, da persone con diabete di tipo sia 1 che 2 in quanto la fibra di glucomannano contenuta nel cioccolato è in grado di rallentare l’assorbimento degli zuccheri abbassando il picco glicemico e riducendo fino al 50% il rilascio di insulina.

      Reply

Rispondi a Emanuela Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *