345 Comments

  1. Anna
    22 novembre 2018 @ 15:21

    Ecamannan contiene nichel o lattosio?

    Reply

    • L'esperto
      23 novembre 2018 @ 15:04

      Salve, Ecamannan non contiene né nichel né lattosio.

      Reply

  2. Albina
    21 novembre 2018 @ 15:17

    Buonasera,
    ho comprato cadicioc fondente, purtroppo ho avuto una brutta sorpresa in quanto per una barretta di cioccolata del peso complessivo di 20 gr. ci sono 9,4 gr di zucchero quasi il, 50%.
    Queste barrette vengono consigliate anche ai diabetici che con una sola barretta ingeriscono 9,4 gr di zucchero l’equivalente di due bustine di zucchero.
    Mi chiedo come è possibile consigliare un prodotto simile
    Albina

    Reply

    • L'esperto
      23 novembre 2018 @ 14:59

      Salve, la quantità di zuccheri contenuta in Cadicioc rispecchia quella naturalmente presente in tutte le barrette di cioccolato fondente di alta qualità. Al contrario, l’aggiunta di una adatta quantità di fibra di glucomannano, fa si che Cadicioc abbia un indice glicemico molto inferiore alle normali tavolette, e quindi possa essere utilizzato, anzi consigliato, anche in pazienti con diabete di tipo 1.

      Reply

  3. rosy
    20 novembre 2018 @ 11:12

    Buongorno,
    volevo sapere se è possibile assumere Ecamannan esclusivamente per controllare i picchi glicemici durante i pasti e i livelli di colesterolo, senza incorrere nell’effetto dimagrante di cui io non ho bisogno.
    Nel caso affermativo con quale modalità?
    Per esempio assumendo 1 pasticca anziché 3 prima di un pasto si potrebbe usufruire del controllo della glicemia e colesterolo?
    Assumendom Ecamannan solo sporadicamente in occasione di pasti molto calorici la sua efficacia rimane inalterara?

    Grazie

    Reply

    • L'esperto
      23 novembre 2018 @ 14:57

      Salve, Ecamannan non ha un effetto dimagrante di per se, ma favorisce il senso di sazietà e agisce riducendo l’assorbimento di colesterolo e modulando i picchi glicemici post prandiali. Per favorire l’effetto metabolico, minimizzando l’azione saziante, basterà assumere Ecamannan (2 o 3 capsule a seconda della tipologia del pasto) all’inizio del pasto. È possibile utilizzare Ecamannan anche al bisogno per ridurre sia il picco glicemico che l’assorbimento di colesterolo del SINGOLO pasto, senza però aspettarsi risultati nel lungo termine.

      Reply

  4. Alfonsina
    3 novembre 2018 @ 17:17

    Buonasera vorrei acquistare queste pillole per iniziare una dieta giusta e dimagrire 10kg…possibile sapere di più?

    Reply

    • L'esperto
      7 novembre 2018 @ 11:39

      Salve, Ecamannan è un integratore naturale a base esclusivamente di fibra di glucomannano puro ad alta viscosità. Le caratteristiche di questa fibra permettono di sentirsi sazi prima e più a lungo. Inoltre è in grado di inglobare al suo interno parte del colesterolo ingerito con i pasti, rendendolo indisponibile per l’assorbimento e di rallentare quello degli zuccheri, diminuendo sia l’apporto calorico del pasto, sia il picco glicemico. Le suggeriamo di assumere 3 capsule di Ecamannan poco prima dei due pasti principali, sempre accompagnate da un abbondante bicchiere d’acqua, facendo attenzione a distanziare l’eventuale assunzione di farmaci di almeno 3 ore.

      Reply

  5. carmela
    2 ottobre 2018 @ 9:01

    buongiorno mi hanno consigliato di assumere ecamannan perché ho sempre fame e non riesco ad iniziare una dieta.sono molto grossa e dovrei perdere almeno 20 kg,siccome ho visto che lei da degli ottimi consigli in merito vorrei capire qual è per me la dose migliore da assumere.grazie

    Reply

    • L'esperto
      5 ottobre 2018 @ 16:43

      Salve, Ecamannan è un valido aiuto nella perdita di peso unitamente ad una dieta bilanciata. Le consigliamo di assumere tre capsule di Ecamannan prima dei due pasti principali, sempre accompagnate da un abbondante bicchiere di acqua, poiché di norma pranzo e cena sono i pasti più sostanziosi. In questo modo potrà sentirsi sazia prima e più a lungo e, allo stesso tempo, potrà ridurre l’assorbimento dei grassi e rallentare quello degli zuccheri, diminuendo sia l’apporto calorico del suo pasto, sia il picco glicemico.

      Reply

  6. lucia capogna
    12 luglio 2018 @ 7:36

    buongiorno sono affetta da poliendocrinopatia autoimmune dovuta a mal funzionamento genetico del fegato,mi manca un enzima che mi ha determinato ipersensibilità chimica e mal funzionamento multiorganico,inoltre ho reflusso gastroesofageo ed ho letto che il glucammato è sconsigliato per chi ha malformazioni esofagee.
    E’ il caso di assumerlo? Me lo ha prescritto la diabetologa endocrinologa che mi segue.Grazie per favore qualcuno esperto risponda Lucia

    Reply

    • L'esperto
      20 luglio 2018 @ 16:23

      Salve, lei soffre solo di reflusso o ha anche malformazioni esofagee? Normalmente riesce a deglutire capsule di farmaci o integratori? In assenza di particolari malformazioni strutturali dell’esofago che portano problemi generali di disfagia, Ecamannan può essere assunto in assoluta tranquillità, sia nella formulazione in capsule che in quella in polvere. Il glucomannano contenuto in Ecamannan, infatti, non gelifica immediatamente e ciò impedisce che si formino ostruzioni. Unica attenzione è quella di assumere Ecamannan sempre insieme ad abbondante acqua (almeno un bicchiere pieno), in modo tale da massimizzarne l’efficacia ed eliminare qualsiasi tipo di rischio.

      Reply

  7. idi
    29 giugno 2018 @ 9:31

    Salve, io ho già assunto ecamannan, prescritto da un nutrizionista per perdere peso, accompagnato da una dieta e attività fisica, contemporaneamente prendevo anche lipodreinol dopo i pasti. Il fatto è che hanno funzionato alla grande!!! Ma io vorrei sapere quanto tempo deve passare prima di rifare un ciclo di ecamannan

    Reply

    • L'esperto
      2 luglio 2018 @ 15:32

      Salve, Ecamannan è un prodotto sicuro che può essere utilizzato anche in modo continuativo per lunghi periodi di tempo. Non c’è quindi un limite temporale prestabilito. Potrà valutare insieme alla sua nutrizionista se effettuare fin da subito un nuovo ciclo di trattamento.

      Reply

  8. Angela
    27 giugno 2018 @ 17:56

    Salve!Sto assumendo Vimpat 100 mattina e sera,vorrei sapere se posso assumere glucomannano o se rischio che il glucomannano assorbe il Vimpat!

    Reply

    • L'esperto
      2 luglio 2018 @ 15:31

      Salve, potrà utilizzare Ecamannan con l’accortezza di distanziarne l’assunzione ad almeno 3 ore di distanza dalla terapia farmacologica.

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *