343 Comments

  1. Valentina
    18 settembre 2019 @ 8:11

    Buongiorno,
    Da circa 4 settimane soffro di forte esofagite da reflusso che ho provato a curare inizialmente con IPP e Ranitidina ma non passa. Da una settimana seguo una dieta praticamente da ospedale e sto prendendo 50 gocce di gemmoderivato di fico 3 volte al giorno, 50 gocce per 2 volte al giorno di ribes nero e dopo i pasti 2 compresse di gse repair acid. Nonostante tutto avverto sempre dolori retrosternali, soprattutto dopo i pasti, continuo fastidio al cavo orale e sento l’acido che si muove all’interno dello stomaco. Da ieri ho acquistato Faringel e al momento lo prendo prima di dormire e la mattina dopo colazione. Questo integratore può essere utile a curare i miei disturbi visto che ormai persistono da più di un mese?
    Grazie

    Reply

    • L'esperto
      19 settembre 2019 @ 17:18

      Salve, sì Faringel Plus potrà aiutarla a risolvere i suoi disturbi. La sua formulazione infatti agisce sia a livello dello stomaco, bloccando la risalita del contenuto gastrico, sia a livello di bocca e cavo orale, grazie all’azione antinfiammatoria, lenitiva e anestetica degli attivi naturali (propoli depollinata, aloe vera gel, miele, camomilla e calendula) che donano un rapido sollievo da tutti i sintomi “atipici”. Inoltre l’acido ialuronico, grazie al suo effetto barriera, completa l’azione antidolorifica e accelera la guarigione delle mucose. Le suggeriamo di assumere 1 stick dopo i pasti principali e prima di coricarsi, con l’accortezza di tenere in bocca Faringel per qualche momento prima di deglutirlo e di evitare di bere o mangiare per almeno 30 minuti dopo la somministrazione. Noterà già dai primi utilizzi un sollievo dai suoi disturbi, ma per ottenere un beneficio duraturo nel tempo le suggeriamo di proseguire il trattamento per almeno 20 giorni.

      Reply

  2. serena
    5 settembre 2019 @ 11:16

    Buongiorno, assumo mesavancol (mesalazina), posso assumere faringel plus?
    grazie

    Reply

    • L'esperto
      18 settembre 2019 @ 15:59

      Salve, sì può assumere tranquillamente Faringel Plus.

      Reply

  3. Roberto
    24 giugno 2019 @ 19:41

    Buonasera. Assumo pantoprazolo da almeno 5 anni perché sono in cura con cardioasprina e perché soffro di reflusso con bruciore e dolore stomaco e conseguente mal di gola da reflusso. Volevo eliminare pantoprazolo per i tanti effetti collaterali. Volevo chiedere se contro il reflusso il solo Faringel sia efficace anche per periodi prolungati contro tutti i miei disturbi e come eliminare a poco a poco il pantoprazolo.

    Reply

    • L'esperto
      1 luglio 2019 @ 11:56

      Salve, in linea di massima è sconsigliabile assumere un inibitore di pompa protonica in maniera cronica per tempi così prolungati, in assenza di una patologia conclamata. Potrà quindi valutare con il suo medico curante, che meglio conosce la sua storia clinica, la possibilità di effettuare un trattamento solo con Faringel Plus, assumendo uno stick dopo i pasti principali e prima di coricarsi, per almeno tre settimane e valutare i benefici ottenuti.

      Reply

  4. bono domenico
    21 maggio 2019 @ 2:05

    buongiorno soffro di faringite cronica ho sempre la gola arrossata e difficolta a declutire cibi secchi volevo sapere come assumere faringel prima o dopo i pasti..grazie

    Reply

    • L'esperto
      23 maggio 2019 @ 16:31

      Salve, se i disturbi che riferisce non sono correlati ad un reflusso gastroesofageo, potrà assumere Faringel Plus prima dei pasti, con l’accortezza di tenere in bocca Faringel Plus per qualche momento prima di deglutirlo e di evitare di bere o mangiare per almeno 30 minuti dopo la somministrazione.

      Reply

Rispondi a Enzo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *