333 Comments

  1. Franco
    13 gennaio 2014 @ 9:36

    Buongiorno,
    Sto effettuando una serie di radioterapie alle corde vocali e mi hanno dato da prendere il Faringel tre volte al giorno. Siccome sono diabetico (non insulino dipendente) vorrei sapere se posso prendere il farmaco
    tranquillamente.
    Cordiali Saluti

    Reply

    • admin
      14 gennaio 2014 @ 17:00

      Faringel contiene 0,8g di glucosio dovuti alla scissione degli zuccheri del miele (con 3 somministrazioni).

      Cordiali Saluti

      Reply

  2. Emanuele
    6 settembre 2013 @ 14:29

    Salve,
    soffro esofagite da reflusso da molto tempo e qualche anno fa, a seguito dell’ennesima gita in moto ed inzuppata da pioggia insaspettata, ho iniziato ad avere una sensazione di muco non epellibile. Dall’esame endoscopico risulta una laringe infiammata e coperta di muco. Dopo un serie di visite e terapie senza risultati da vari otorini sono stato dirottato di nuovo verso un l’ennesimo gastroenterologo che oltre alla classica cura per esofagite da reflusso(gaviscon, peridon e pantoprazolo) mi ha indicato di prendere faringel 4 volte giorno per 2 mesi. Devo dire che rispetto a molti altri prodotti per la gola che ho provato faringel è sicuramente molto efficace. Ho avuto senzaltro dei miglioramenti in quanto i raschiamenti sono diminuiti di un 30%, anche se non del tutto. Adesso sto prendendo 2 bustine, una dopo la colazione ed una dopo il pranzo in quanto la sera prendo il gaviscon. Ho notato che il sollievo è praticamente immediato ma non supera mai le due ore. Normalmente lo a assumo lentamente a piccoli sorsetti e nell’arco di un minuto o due finisco la bustina. Mi chiedevo se esiste un modo di somministrazione più efficace e specifico per il mio problema.
    Grazie!

    Reply

    • admin
      10 settembre 2013 @ 11:17

      Può mantenere il contenuto dell’intero stick pack di Faringel per circa 3 minuti nel cavo orale a livello laringeo e poi deglutirlo.
      Questo è il miglior modo d’uso per il trattamento delle laringo-gastroesofagiti.
      Se assume una busta di Faringel dopo cena può anche evitare di assumere Gaviscon.

      Cordiali Saluti

      Reply

  3. chiara
    22 luglio 2013 @ 10:07

    Buongiorno,
    ho dei problemi di gastrite e soffro di una costante sensazione di “nodo alla gola”…il gastroenterologo mi ha prescritto faringel x 3 v al giorno lontano dai pasti.
    Vorrei sapere se si può assumere durante il periodo in cui ricerco una gravidanza oppure no.
    Grazie,

    Reply

    • admin
      26 luglio 2013 @ 11:27

      È avvertita solo quella sensazione o soffre anche per qualche reflusso?
      Alla sua risposta in merito, potrò meglio consigliarLa.

      Cordiali Saluti

      Reply

  4. Daniela
    3 luglio 2013 @ 14:05

    Buongiorno,
    uso regolarmente faringel ma ultimamente trovo in farmacia solo confezioni con sucralosio. Vorrei evitare di assumere tale dolcificante e mi chiedevo se è ancora in commercio faringel senza edulcorante e nel caso quali sono i riferimenti per ordinarlo. Grazie

    Reply

    • admin
      8 luglio 2013 @ 14:08

      Stiamo pensando di eliminare il sucralosio dalla prossima produzione di Faringel. Attualmente stiamo effettuando delle prove di palatabilità senza tale dolcificante, se il prodotto risulterà gradevole, procederemo alla relativa produzione senza sucralosio.

      Cordiali Saluti

      Reply

  5. enrico
    27 giugno 2013 @ 13:50

    salve, vorrei sapere se faringel e’ efficace contro l’ alitosi provocata dai batteri che si formano sulla lingua (lingua di solito biancastra)?
    Grazie

    Reply

    • admin
      28 giugno 2013 @ 16:12

      L’alitosi può esser causata da diversi fattori, primo fra tutti da alterazione della funzionalità del cavo orale. La presenza di chiazze biancastre potrebbe far pensare ad una micosi della mucosa orale causata da candida albicans. Se fosse questo il caso, Faringel può essere usato per combattere la micosi, trattenendo la dose assunta nel cavo orale e facendola rimanere sulle chiazze biancastre possibilmente per 1-2 minuti e poi deglutirla. Il trattamento va seguito per almeno 2 settimane per evitare ricadute.

      Cordiali Saluti

      Reply

  6. Barbara Radicioni
    24 maggio 2013 @ 11:46

    Buongiorno!Visto l’efficacia di Faringel per la mia tosse,vorrei sapere se posso darlo anche a mio figlio di 2 anni e 5 mesi e in che dose. Io ho sempre preso la bustina da 7 ml mezz’ora prima dei pasti.La ringrazio anticipatamente

    Reply

    • admin
      27 maggio 2013 @ 19:09

      Può dare un cucchiaino di Faringel con lo stesso modo d’uso da Lei adottato.

      Cordiali Saluti

      Reply

  7. carmen
    18 maggio 2013 @ 16:45

    Salve, soffro di esofagite con conseguente continuo mal di gola. Ho preso per un mese faringel e il mal di gola si è attenuato un poco. Dopo ho interrotto e si è ripresentato il mal di gola. Vorrei sapere per quanto tempo bisogna prendere Faringel per avere un risultato più durevole?
    La ringrazio anticipatamente

    Reply

    • admin
      21 maggio 2013 @ 10:19

      Purtroppo l’esofagite può esser provocata da varie cause. Per cui se non si eliminano, il miglioramento dura poco.
      Se però la Sua esofagite è legata ad un reflusso gastroesofageo Lei può assumere Faringel ogni volta che si presenta il Suo disturbo onde poterlo contrastare. Questo poiché non si è ancora accertata la causa di tale patologia.

      Cordiali Saluti

      Reply

  8. Angelina
    3 maggio 2013 @ 22:08

    Salve,
    io utilizzo Faringel da sei mesi. Ne prendo una bustina monodose o 7 ml di sciroppo tutte le sere prima di andare a letto per curare una leggera forma di reflusso gastroesofageo. Trovo il prodotto molto buono e i suoi effetti sono sempre stati molto positivi. Volevo, però, segnalare e chiedere una cosa: in questo periodo ho notato che la confezione del prodotto è cambiata. Nelle farmacie dove acquisto solitamente Faringel mi è stato più volte detto che il prodotto ha comunque mantenuto gli stessi componenti e che posso prenderlo tranquillamente. Prendendolo, invece, ho notato che il sapore e la consistenza del gel sono notevolmente cambiati (è più acido e più liquido) e, quando lo assumo, mi provoca un fastidioso (anche se non doloroso) bruciore di gola che passa dopo circa 10 minuti.
    Sono consapevole che Faringel può cambiare di sapore e consistenza da confezione a confezione, ma questo grosso cambiamento, in 6 mesi, non mi era mai capitato se non ultimamente, quando è stata cambiata la confezione stessa.
    Potrebbe spiegarmi il perché della variazione che ha subito questo gel? E mi saprebbe dire se sia possibile riavere il prodotto come era in precedenza?

    Reply

    • admin
      10 settembre 2013 @ 15:59

      Abbiamo dovuto cambiare gli estratti glicolici in idroalcolici comportando un cambio di viscosità e di sapore del Faringel, lasciando inalterata l’efficacia del prodotto. Prendiamo atto di quanto ci dice e cercheremo di migliorare il sapore e la consistenza di Faringel, lasciando la stessa composizione dei principi attivi.

      Cordiali Saluti

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *